• Vetrata raffigurante la Madonna Assunta. XX Secolo
  • Interno della Chiesa di S.Maria Assunta.
    Il crocefisso intagliato posto sull'architrave della Chiesa, opera di Pietro Teraneo di Bergamo (1788).
  • Busto Beato Giovanni XXIII
    Realizzato a mano in polvere di marmo di Carrara, decori in oro zecchino
  • Chiesa della Beata Vergine di Lourdes
    Piazza della Chiesa: sulla destra, la chiesa dedicata alla Beata Vergine di Lourdes edificata tra il 1890 e il 1895.
  • Erve
    Parrocchia Santa Maria Assunta.
  • Decorazione delle volte
    Vergine coronata di stelle tra gli arcangeli Gabriele e Michele. Artista: L.Morgari (1907)
  • Decorazione delle volte
    Madonna Assunta. - Artista: L.Morgari (1907)
  • Parrocchia di S.Maria Assunta in Erve
    Negli Atti della visita pastorale del Cardinale Gabriele Sforza, avvenuta nel 1455, è registrata una chiesa in territorio di Erve, dedicata a Santa Maria Assunta. Il 12 novembre 1506 la chiesa di Erve viene staccata dalla parrocchia di San Lorenzo di Rossino ed eretta in parrocchia autonoma da Ippolito I d'Este, cardinale di Milano.
  • Madonna e i misteri del rosario
    Carlo Antonio Procaccini, primo quarto del XVII secolo.

Nella solennità dell’Epifania celebriamo la manifestazione di Gesù all’intera umanità.

 Questa festa speciale ci aiuta a capire che Gesù è il Signore di tutte le genti, per questo oggi si celebra anche la Giornata missionaria Mondiale dei Ragazzi o dell’Infanzia Missionaria: 

 

tutti i bambini e ragazzi del mondo sono chiamati a sostenere, nelle preghiere e nella solidarietà, i loro coetanei che abitano in terre lontane affinchè possono conoscere Gesù e il suo gioioso messaggio.


gmr2020
Lo slogan scelto per la GMR 2020 “Inviati per rinnovare il mondo” invita tutti, e oggi in particolare i più piccoli, a farsi promotori di gesti d’amore e di accoglienza per rinnovare il mondo e renderlo più bello.

Nel Battesimo riscopriamo la natura di inviati che nel manifesto viene evidenziata dal lancio di aereoplanini di carta da parte di Gesù, col volto di bambino.

Don Tonino Bello diceva: “I cristiani sono coloro che escono dalle liturgie domenicali ed entrano nei meandri della storia”; ogni aereoplanino è realizzato simbolicamente con carta di giornale proprio per sottolineare l’esigenza di abitare la storia, non esserne estranei ma viverla da protagonisti.

Su ogni aereo di carta vi sono bambini di diversa nazionalità con una fiammella sul capo che rappresenta lo Spirito Santo ad indicare che i ragazzi missionari sono invitati nel mondo da Gesù stesso che fa loro dono della forza dello Spirito:

“Avrete forza dallo Spirito Santo che scenderà su di voi e mi sarete testimoni”

(At 1,8)

in definitiva: i ragazzi missionari sono lanciati da Gesù nel Mondo per rinnovarlo comunicando il Suo amore.

Di seguito la busta da stampare per la solidarietà: